mercoledì 19 marzo 2014

start.


Potrei dire tante cose, proprio tante. Potrei scrivere sino a quando non mi toccherebbe chiedere scusa alle mie dita, potrei passare tutta la serata a sputar parole dalla mente, impegnandomi su congiuntivi e condizionali, virgole e quel punto e virgola che non capirò mai dove va. Sì, lo potrei fare. Ma voglio partire con una premessa, una piccola, tanto per avvisare, per non illudere. 
Ho tredici anni, soltanto tredici. Lo dico per scusarmi già, se ci sarà qualche nota di infantilità nelle mie parole.

Nessun commento:

Posta un commento