mercoledì 4 giugno 2014

Difettucci da amare...e sopportare.

Di me dicono che sono testarda, ma non è vero: semplicemente ho sempre ragione io.
Permalosa, e anche qui si sbagliano, perciò non rivolgo più la parola a chi lo afferma. Mi dicono disordinata, però giuro, l'accendino era qui un attimo fa.. ehm.
Pigra, anche se non è così, a questo rispondo dopo che non ne ho voglia.
Chiacchierona? Io? Ma non dite cretinate, io non parlo mai infatti questo scritto sarà due righe!
Non sono neppure gelosa, sì che il mio ragazzo vive in libertà vigilata, ma son piccoli dettagli trascurabili.
Solitaria, e non è vero, però ora lasciami in pace; non sono neppure fissata con il numero sedici, anche se mi sono fidanzata il sedici gennaio alle ore sedici (giuro), sto con quel ragazzo santo da sedici mesi e lui ha sedici anni. Sommando l'uno ed il sei del numero sedici, si ottiene il sette, numero mio prediletto.
Non sono neppure una che si lamenta, infatti ora ho solo sete, sto scomoda, ho fame e sonno e basta.
Non sono pignola, però l'accento su "è" e "perché" è opposto e non va confuso, diamine! E le virgole non si mettono a caso, anche se io lo faccio spesso.
  E non è vero che da quanto odio la storia,me la sogno anche di notte: è capitato di sognare Hitler che mi dava sette e mezzo in un disegno tecnico e basta, giuro. Ah, no... una volta anche Mandela.
E non ho mica la fissa di sommare le cifre delle targhe, anche se sulla mia ci sono l'uno, il sei ed il nove... e fa sedici.
Non credete a chi dice che ho paura del buio, ma se di notte avvertite un tremolio del terreno non è di certo un terremoto, bensì io che scappo dal bagno inseguita da mostri, fantasmi, bambini inquietanti che a me non inquietano AFFATTO, con le loro simpatiche risate e voci a cantilena, non mi fanno PER NIENTE paura. Okay?!?!
E non sono esaurita come dicono, solo che ho visto passare un UFO a braccetto con le scimmie volanti gialle e azzurre che cantavano We are the Champions.

Nessun commento:

Posta un commento