martedì 9 febbraio 2016

Black love

Sangue nero nelle vene, conta quanti varici
Emorragia di odio, desideri utopici
siamo un ossimoro; pittori daltonici
un addio però ci vede piangenti come salici.
T'amo come s'ama l'oscuro, come Neruda
fumo, bevo cianuro, osservo la tua pelle nuda
non figuro mai il futuro; temo che m'illuda
nel tuo silenzio, giuro, s'ode la parola di Giuda!
Cuore infranto dentro al petto, sanguina anche l'animo e su questo letto so che questo giorno è l'ultimo
Tu mi vuoi dare affetto, io mi darei l'ergastolo perché, lo ammetto, ho venduto l'anima al diavolo.
 Ho fatto un sopralluogo sulla scena del nostro conflitto, ti ho trovato dentro al fuoco zitto a guardare il soffitto;
Ho capito che non c'è tempo né luogo che tenga: il nostro destino è scritto e vuole che io ti appartenga.