martedì 28 giugno 2016

Love me

Amami,
tra le foglie dai colori caldi così
come sotto il cielo limpido d'inizio estate,
in silenzio,
di nascosto,
tra le pieghe di un libro lasciato a metà.
Amami,
anche se la vita s'è messa in mezzo una volta,
anche se non puoi,
anche se non c'è nessun corpo adesso da scaldare abbracciami lo stesso.
Amami anche se 
io non so se ti amo
perché non me lo sono mai chiesta 
perché non voglio saperlo più.
Amami,
perché adesso non c'è più niente da scoprire,
trasparenti come gocce noi,
amami,
perché adesso mi conosci o meglio
amami anche se adesso mi conosci.
Sei incastrato tra le mie ossa,
non ti lascio più andare; 
sei il capitolo finale lasciato in sospeso
del libro che un giorno scriverò.
Non andare, resta
e amami
perché il tempo non ha lavato via i tuoi baci,
amami più forte
ma non come prima
non come quando siamo arrivati ad odiarci,
non come quando siamo arrivati a perderci.
Amami nel silenzio della notte o
nel rumore della tua mente,
in silenzio in riva al mare o
tra il rumore della città.
Amami 
come se non avessi nulla da perdere
ma tutto da giocare,
come se domani dovesse finire,
tu amami davvero.

Nessun commento:

Posta un commento